OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire allo studente le basi teoriche delle tecniche RAMS (Affidabilità, Disponibilità, Manutenibilità, Sicurezza) e la loro applicazione per la progettazione e l'esercizio della nave e degli impianti navali.

 

Modulo di Automazione a fluido

Scopo del corso è quello di illustrare agli studenti criteri e metodi avanzati per le verifiche di stato limite di strutture di navi e piattaforme offshore, in accordo con i principi fondamentali della costruzione navale ed i più moderni regolamenti delle società di classifica. Sono proposti casi tipici di studio per strutture navali e marine risolti sia con metodi di calcolo analitico sia con il metodo degli elementi finiti, esemplificando le azioni che sollecitano le strutture e le verifiche globali e locali generalmente adottate nella pratica progettuale.

Basandosi sui concetti di generazione e propagazione di campo ondoso, elastico o elettromagnetico, il corso affronta la caratterizzazione e la valutazione della firma prodotta da una specifica nave, nelle sue componenti acustiche, magnetiche, elettromagnetiche e infrarosse, in rapporto alla possibilità che la nave stessa venga individuata da apparati sonar e radar o da termocamere e magnetometri.

L’insegnamento Progetto della Nave Militare si propone di fornire allo studente le basi per una comprensione delle problematiche progettuali specifiche delle navi militari. L’insegnamento fa parte degli insegnamenti a scelta per gli studenti della Laurea Magistrale in Ingegneria Navale, le lezioni sono previste nel I Semestre.

L'obiettivo dell'insegnamento consiste nell'introdurre lo studente alle problematiche di base relative al funzionamento della propulsione elettrica a bordo delle navi, per guidarlo nella comprensione delle tecnologie e dei problemi sistemistici elettrici in relazione alla complessità della nave.